La rassegna questa settimana arriva con qualche giorno di ritardo, dovuta alla pausa pasquale.

Siamo già al lavoro, a cominciare dal tema salinelle e dal bilancio consuntivo. Ma di questo parleremo in seguito, ora buona lettura.

Una settimana che ha visto al centro della scena il Simeto e la sua Oasi, minacciate dal pericolo dell’alga rossa. La questione è stata seguita da vicino dal sindaco di Paternò, Mauro Mangano, che dopo aver emesso un’ordinanza che vietava l’utilizzo dell’acqua dell’alveo del Simeto, ha inviato una nota alla Prefettura per ottenere “con la dovuta tempestività, informazioni in merito alla durata del fenomeno, oltre alla rassicurata comunicazione di conclusione del periodo di pericolo”.

A proposito di Simeto, acqua ed agricoltura, mercoledì Paternò ha ospitato un convegno promosso dal Consorzio di Bonifica 9 e dall’assessorato alle Attività produttive, per discutere delle problematiche connesse alla prossima stagione irrigua. Presenti anche i sindaci e i rappresentanti dei comuni agrumetati del comprensorio.

Dall’ambiente alle scuole, parliamo del II Circolo Didattico di Via Vulcano, che ha visto l’inaugurazione della tensostruttura che ospita la palestra. L’amministrazione, sin dal suo insediamento, si è occupata di riparare i danni causati dall’incendio che nell’aprile del 2012 distrusse parte del tendone dell’impianto e di ottenere tutti i certificati necessari alla sua riapertura. Finalmente, mercoledì, la cerimonia di inaugurazione, una grande festa per la scuola ma anche per l’intero quartiere.

Queste ed altre news, nella consueta rassegna stampa della settimana.

Riflettori sulle scuole, questa settimana, per l’Amministrazione paternese, che in quest’ambito ha lavorato su più fronti, dalla refezione scolastica, alla vivibilità degli ambienti, passando per la sicurezza delle strutture. Per quanto riguarda il primo punto, sono già diversi gli istituti scolastici paternesi che hanno fatto richiesta al Provveditorato degli Studi per attivare delle sezioni a tempo prolungato. Il Comune, da parte sua, si è impegnato per garantire loro le strutture e i fondi necessari per assicurare il servizio mensa, anche per le famiglie meno abbienti.

Ancora, spazio ai giovani che, in zona Ardizzone, presto potranno nuovamente fruire del Centro di aggregazione, i cui lavori di riammodernamento sono stati consegnati lo scorso lunedì.

Infine, Paternò si è preparata a celebrare degnamente la Pasqua. Oltre ai riti religiosi tradizionali, la novità di quest’anno è rappresentata dal programma di ampio respiro culturale messo a punto dalla Pro Loco e dall’assessorato al Turismo e alla Cultura del comune paternese, con la collaborazione della Parrocchia di Santa Maria dell’Alto e di varie associazioni culturali e di volontariato. Si tratta di “Pascha. Passaggio dalla morte alla vita”, manifestazione che racchiude in sé varie iniziative, aventi come denominatore comune la riscoperta del patrimonio culturale della città di Paternò, ed in particolare della sua Collina Storica.

Ecco le notizie più importanti della settimana sul lavoro svolto dall’Amministrazione comunale di Paternò, nella consueta rassegna stampa.

Fra i fatti più rilevanti, la chiusura al traffico delle vie di comunicazione vicine alle Salinelle, un’azione importante che rappresenta il primo passo verso l’istituzione del Parco nella zona dei famosi vulcanetti di fango e che punta a scoraggiare l’abbandono indiscriminato di rifiuti.

A tenere banco nelle cronache di questa settimana, anche la questione Ospedale, con il nuovo piano di riordino sanitariopresentato dall’assessore Borsellino alla Commissione Sanità. Per il SS. Salvatore di Paternò, salvi Chirurgia e Medicina, niente da fare, invece per il Punto nascita. Il sindaco Mangano ha dichiarato: «Il nuovo piano sanitario che è stato presentato alla Commissione rappresenta sicuramente un passo avanti rispetto alla bozza che nei mesi scorsi abbiamo contestato con forza. Gli impegni che l’assessore Borsellino aveva preso in occasione della sua visita a Paternò sono stati mantenuti e questo ci fa anche capire che le nostre istanze erano ragionevoli e condivisibili. Abbiamo raggiunto questo primo traguardo grazie all’unione fra istituzioni, politica e cittadini, di questo dobbiamo essere fieri e consapevoli. È ovvio che non possiamo dormire sugli allori perché restano ancora aperte le questioni relative al punto nascita e allo sblocco dei lavori da effettuare all’interno della struttura ospedaliera».

Le principali notizie sul lavoro dell’Amministrazione comunale paternese, nella settimana appena trascorsa, attraverso l’ormai consueta rassegna stampa.

Fra i fatti più rilevanti, la firma della convenzione con la nuova cooperativa che si occuperà di gestire il centro diurno per diversamente abili “Casa Coniglio”. Un sollievo per le famiglie dei ragazzi che frequentano il centro, che a Settembre, scaduti i termini del contratto con la vecchia cooperativa,rischiava la chiusura, poiché il Comune non aveva i fondi per indire una nuova gara. Problema superato grazie anche alla tenacia dell’assessorato ai Servizi sociali, che ha infine attinto alle somme provenienti dal 5 per mille.

È stata anche una settimana ricca di eventi culturali. La Casa del Cantastorie ha presentato, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura, il calendario di “Moviti fermu – Primavera del cantastorie”la sua prima rassegna dall’apertura del museo, un concentrato di musica, teatro, cinema, danza, al quale si aggiungeranno sette laboratori destinati a chiunque voglia avvicinarsi al mondo delle arti performative. Venerdì, invece, è stata una giornata tutta dedicata al patrimonio archeologico cittadino, con due appuntament icurati dalla Soprintendenza e da SiciliAntica, con la collaborazione del Comune.

Infine, continua il lavoro dell’Amministrazione sul problema dell’abbandono dei rifiuti nell’area delle Salinelle. Con l’interdizione al traffico per le strade vicine al sito naturalistico, comincia a prendere vita l’idea di istituire il Parco delle Salinelle, un’area pedonale e video sorvegliata per consentire la piena fruizione dell’area ai cittadini e ai visitatori. Nel frattempo, stanno per concludersi la bonifica e la messa in sicurezza del Velodromo.

se ha bisogno di ulteriori informazioni, sentiti libero di contattarmi

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Disavanzo ATO

Il documento che...

Ode al 2%, più o meno

La crisi di governo con...

I DUE PESI E LA MISURA (ovvero, cosa NON fa un...

Non ho mai sentito mio...