Una settimana ricca di appuntamenti ed impegni, su tutti i fronti, per l’Amministrazione comunale paternese. Si parte dal Castello normanno, uno dei luoghi simbolici della città, per il quale il Comune sta lavorando con l’obiettivo di riaprirlo al più presto al pubblico. A tal proposito, l’Amministrazione, con in testa il sindaco, Mauro Mangano e gli assessori al Turismo e all’Urbanistica, Alessandro Cavallaro ed Angelo Amato, si sta preparando per stipulare con la Soprintendenza di Catania una convenzione che permetta all’Ente di rendere fruibile il Castello.

Dal Castello al mercato tri-settimanale ed anche qui una grande novità: sono stati infatti aperti al pubblico i servizi igienici ubicati in prossimità degli uffici della Polizia Municipale, in via Acque Grasse. A prendersi cura della struttura saranno due operatori inclusi nel programma Dicembre diamoci una mano,dell’assessorato alla Dignità della persona e infanzia. Un modo per trovare un punto d’incontro fra la solidarietà e il bisogno di offrire servizi alla collettività.

Spazio anche all’agrumicultura, per un incontro importante fra il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, e l’assessore allo Sviluppo economico, Agostino Borzì, che insieme ad una delegazione di amministratori dei comuni agrumetati, hanno incontrato l’assessore regionale all’Agricoltura, Dario Cartabellotta. La riunione, tenutasi all’hotel Sheraton di Catania, ha avuto l’obiettivo di consegnare all’assessore le proposte per superare la crisi agrumicola, che erano state messe nero su bianco nel documento sottoscritto dai Sindaci dei comuni agrumetati lo scorso 1 Marzo, nel corso del vertice tenutosi a Paternò.

Vediamo nel dettaglio i fatti più importanti della settimana appena trascorsa.

Vi proponiamo il consueto resoconto dei fatti della settimana appena trascorsa, che è stata tragicamente segnata dalla scomparsa del dipendente comunale Giuseppe Lo Cicero, che ha perso la vita in un terribile incidente che ha anche causato il ferimento di un suo collega.

Un fatto che ha sconvolto profondamente la città e che riteniamo doveroso porre in primo piano, nella rassegna degli avvenimenti della settimana che potete leggere di seguito.

La grande novità della settimana appena trascorsa riguarda il Velodromo Salinelle, struttura per anni lasciata a sé stessa, preda del degrado e dei rifiuti. Finalmente, grazie ad un accordo fra il Comune di Paternò, la Provincia di Catania e la Curatela della ditta che ha costruito l’impianto, quest’ultimo potrà essere ripulito e messo in sicurezza, a spese dell’Ente provinciale, e restituito alla città di Paternò. L’idea è quella di renderlo quanto prima fruibile, ma soprattutto di integrare la struttura all’interno di un’area, quella delle Salinelle, che verrà chiusa al traffico e video sorvegliata, per impedire l’abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Spazio anche alla scuola, con la Giunta del Comune paternese che ha inviato alla Regione una richiesta di finanziamento per sei sedi scolastiche, che potrebbero beneficiare di contributi da utilizzare a favore dell’edilizia scolastica.

Dalle scuole alla cultura, con l’avvio della seconda edizione di Eventi di Marzo, una serie di iniziative messe a punto dalla Presidenza del Consiglio e dall’Assessorato alla Cultura, per festeggiare il mese dedicato alla donna attraverso una riflessione sulle pari opportunità.

Infine sport, con i campionati regionali di nuoto, tenutisi nel fine settimana all’interno della Piscina Comunale “Giovanni Paolo II”.

Ecco, nel dettaglio, gli eventi della settimana appena trascorsa.

Settimana ricca di importanti appuntamenti. Fra i più rilevanti, quello di sabato mattina, con il Comune paternese che si è fatto promotore di una tavola rotonda che havisto la partecipazione dei sindaci e dei delegati dei comuni agrumetati del catanese, calatino e siracusano e che ha portato alla firma di un documento da inviare alla Regione per superare lo stato di emergenza, ormai cronico, del comparto agrumicolo.

Ultimata la pulizia del cimitero monumentale, che è stato dotato di decine di contenitori carrellati per la raccolta dei rifiuti, che sono stati installati anche nel cimitero di via Balatelle.

Non è mancato, inoltre, lo spazio alla cultura, con la proiezione del documentario sul Cara di Mineo dal titolo “Io sono io e tu sei tu”, seguita da un interessante dibattito sui temi dell’immigrazione e dell’accoglienza. Infine, via al Carnevale dei bambini, con sfilate in maschera e spettacoli, giovedì e domenica.

Ripercorriamo insieme, come di consueto, i fatti più significativi della settimana.

se ha bisogno di ulteriori informazioni, sentiti libero di contattarmi

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Disavanzo ATO

Il documento che...

Ode al 2%, più o meno

La crisi di governo con...

I DUE PESI E LA MISURA (ovvero, cosa NON fa un...

Non ho mai sentito mio...