Raffaele Lombardo è stato eletto alla presidenza della regione Sicilia sei mesi fa con una maggioranza schiacciante. Aveva alzato la bandiera dell'auonomia e del riscatto della Sicilia. Alla luce dei fatti ha dimostrato una totale incapacità amministrativa e politica. In 6 mesi nessun provvedimento degno di nota è stato preso, non è riuscito a sbloccare i finanziamenti dell'UE, a tagliare i costi della regione, a risolvere i problemi della raccolta dei rifiuti.

In quest'ultimo campo siamo di fronte ad una emergenza quotidiana, ed il presidente aveva sbandierato la sua riforma in tempi rapidissimi, salvo poi rendersi conto che era una legge stupida ed inefficace. Adesso tutta la riforma degli A.T.O. è bloccata, la regione deve elaborare una nuova riforma, e il problema non è più un'emergenza, ma un fallimento palese. Comincia ad essere chiaro che le uniche capacità di Lombardo riguardano la raccolta del consenso, non il governo. Un uomo di sottogoverno, più che di governo, può produrre per la sua terra sottosviluppo, più che sviluppo.

Commenti (vecchio sito):

Re: fallimento lombardoDa adomex a 11/11/2008 9.46

EVIDENTEMENTE NON SEGUI I PROVVEDIMENTI (ddl) CHE SONO STATI VARATI DALLA GIUNTA DI GOVERNO E CHE SI TROVANO GIA' IN COMMISSIONE ED IN AULA PER ESSERE DISCUSSI. SONO PROPRIO QUELLI CHE TU CITI. SI STA LAVORANDO IN QUEL SENSO E I MALUMORI DELLA MAGGIORANZA SONO PROPRIO QUESTI. CIOE' CHE LOMBARDO VA AVANTI VERSO UNA REALE RIFORMA DEL SISTEMA REGIONE E QUALCUNO CHE VORREBBE MANTENERE LO STATUS QUO PER INTERESSI DI BOTTEGA NON CI STA. ALLA FINE DOVRA' CEDERE. E MI PARE STRANO CHE TU AFFERMI QUESTO MENTRE LARGA PARTE DELTUO PARTITO SOSTIENE QUESTE RIFORME. SE FOSSI ATTENTO ALLE SFUMATURE TE NE ACCORGERESTI.

Re: fallimento lombardoDa m.mauro a 12/11/2008 23.44

in realtà i provvedimenti di lombardo sono frammentari e confusi. nessuno rappresenta davvero una novità strutturale. o me ne puoi citare qualcuno? alla fina continuerà con le mediazioni infinite e le spartizioni.

se ha bisogno di ulteriori informazioni, sentiti libero di contattarmi

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...