Vota questo articolo
(0 Voti)

Alcuni di voi avranno seguito la discussione suscitata nei giorni scorsi da questa lettera di Giorgio Celli pubblicata su Repubblica. Alla fine, come spesso accade in Italia, il discorso si è ridotto a prese di posizione etiche, moralismi, e cose del genere. Mi sembra difficile dare un giudizio alle parole di Celli, piuttosto mi sembra che rispecchino semlicemente la realtà. Avete un'opinione?

Vota questo articolo
(0 Voti)

In questo articolo di Bolzoni e D'avanzo su Repubblica c'è una lettura molto chiara degli scenari che si profilano in tempi assai brevi. L'impressione che il sistema di potere di Berlusconi sia ormai al capolinea è confermata dallo sfaldamento del quadro politico del centrodestra, che non a caso in Sicilia è più rapido che nel resto d'Italia.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Le tariffe che l'ato ha proposto al consiglio comunale di Paternò non tengono conto di nessuna delle proposte che lo stesso consiglio aveva fatto (molte delle quali ispirate dal lavoro di studio e proposta realizzato dal PD). Il sindaco Failla sostiene l'inefficenza dell'amministratore Garozzo e minaccia misure drastiche, ma alla fine chiede ai suoi consiglieri di approvare queste tariffe.

In-crociate

Vota questo articolo
(0 Voti)

Io non voglio...

Vota questo articolo
(0 Voti)

In questa città impoverita dal punto di vista economico e culturale, da alcune settimane è iniziato il tentativo di far diventare reale, a furia di ripeterla, una tesi davvero fantasiosa: a Paternò la mafia non può essere un problema, dato che l'immobilismo dell'amministrazione e la crisi aeocnomica tengono lontani dalla nostra città grandi flussi economici  e quindi succulenti investimenti.

Ma pioverà

Vota questo articolo
(0 Voti)

Piove, a volte piano, per giorni, a volte fortissimo, tutto in una volta. Poi però esce il sole, così va' a Paternò, e quando c'è il sole tutti parlano d'altro, nessuno pensa a quello che è successo nel tempo della pioggia. I giornali hanno parlato di noi, i giudici continuano a farlo. La nostra città soffre, nella sua vita quotidiana, nelle officine, nelle scuole, nei mercati, nelle campagne.

Chi lotta

Vota questo articolo
(0 Voti)

Mentre il governo Berlusconi sferra gli ultimi attacchi alla scuola pubblica, i sindacati si affrettano a dichiararsi soddisfatti delle ridicole ed oltraggiose misure annunciate dalla Gelmini per sostenere i precari. Solo la CGIL continua a lottare contro le misure del governo. Lo segnalo in particolare perchè una strana mentalità abbastanza diffusa in Italia attribuisce i guasti delle scelte di governo alla responsabilità dei sindacati. Mi sembra chiaro che, in questo caso, vi sono posizioni ed azioni nettamente distinte.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Difficile in questa città affrontare i problemi con chiarezza. Adesso tutti a fare il toto-scioglimento, a gridare allo scandalo, come colpiti da una incredibile ed inattesa calamità.
Cosa è accaduto? Dopo l'arresto dell'assessore Frisenna si è avviata una procedura naturale, cioè sono stati inviati a Paternò tre ispettori che devono verificare, per conto del prefetto e del ministero degli interni, le condizioni della città in relazione alla possibile penetrazione della mafia nelle istituzioni.

Mauro Mangano Sindaco

Newsletter

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register
Terms and Condition

Compila il form d'iscrizione alla newsletter. Tutti i campi contrassegnati con un asterisco (*) sono obbligatori. Inserisci un indirizzo e-mail valido. Riceverai un messaggio di conferma iscrizione alla newsletter.


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.