Ecco una sintesi del lavoro della settimana appena trascorsa. Buon inizio settimana.

C’è ancora shock ed incredulità per il tragico quanto assurdo incidente costato la vita al giovanissimo Antonino Sciuto, che a soli 17 anni ha trovato la morte in un violento sinistro accaduto venerdì sera, nella centralissima via Vittorio Emanuele. Le istituzioni cittadine, con in testa il sindaco Mauro Mangano, hanno espresso il proprio cordoglio con questo messaggio:

«La città intera è sconvolta per l'incidente accaduto ieri - dichiara il sindaco di Paternò, Mauro Mangano - la morte di un giovane colpisce sempre, ed ancora di più quando avviene in circostanze drammatiche come quelle di venerdì sera. Il sindaco, l'Amministrazione, la Presidenza del consiglio e tutto il consiglio comunale esprimono il proprio dolore e la vicinanza alla famiglia colpita da un lutto di certo incomprensibile e inaccettabile. Speriamo - conclude Mangano - che lo sgomento di questi giorni rafforzi in noi l'attaccamento ai nostri giovani e nei ragazzi l'apprezzamento per il valore inestimabile della vita».

Ecco un riassunto delle altre notizie della settimana, nella consueta rassegna stampa:

  • Corteo funebre per Salvatore Leanza, le dichiarazioni del sindaco:
    «Marcia non autorizzata e che non ha coinvolto la città»
     
  • Il velodromo è stato restituito al Comune.
    La Provincia ha riconsegnato la struttura all'Ente, dopo aver ultimato i lavori di bonifica e messa in sicurezza.
     
  • Torna Roccanormanna Fest.

    Dal 17 luglio al 24 agosto, sulla collina storica di Paternò, spettacoli di teatro, cinema e concerti.

Queste ed altre notizie nella consueta rassegna stampa della settimana. Buona lettura!

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...