Non dimenticare

Vota questo articolo
(0 Voti)

Hanno gridato "vergogna" dopo la sentenza. Ed io già provavo vergogna perchè nella mia nazione dei giovani erano stati picchiati senza motivo e violentemente da quelli stessi (per lo più anch'essi ragazzi) che invece dovrebbero proteggerli, e di fatto, quasi sempre, lo fanno. Io già mi ero vergognato quando ho visto che il mio stato, quello stesso per cui io lavoro, aveva promosso i responsabili di quello scempio, e non aveva pensato neppure che doveva punire in modo esemplare e durissimo un poliziotto che crea prove false.

Ma oggi non mi interessa più nemmeno vergognarmi, voglio solo non dimenticare, come non ho dimenticato Ustica e Piazza Fontana, la stazione di Bologna, e tutte quelle volte che il mio stato si è fatto complice di assassini e terroristi, e si è fatto nemico della verità.
Non dimenticare perchè questa è la misura della nostra mancanza, il cammino che ancora dobbiamo fare, per diventare nazione.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Mauro Mangano Sindaco

Newsletter

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register
Terms and Condition

Compila il form d'iscrizione alla newsletter. Tutti i campi contrassegnati con un asterisco (*) sono obbligatori. Inserisci un indirizzo e-mail valido. Riceverai un messaggio di conferma iscrizione alla newsletter.


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.