€ 585.779,75

Vota questo articolo
(33 Voti)
€ 585.779,75

Si, € 585.779,75.

            Una cifra importante, anzi importantissima. L'importo che è stato speso dal comune per realizzare lavori attraverso cottimi fiduciari, quindi preferibilmente con ditte che operano nel territorio di Paternò.


€ 585.779,75 che abbiamo quindi investito dando lavoro nella nostra città
. Sono fatti, sono uno dei pochi modi immediati e concreti che il comune ha di produrre ricchezza. E lo stiamo utilizzando alla grande. Quando vado nei cantieri a seguire i lavori che si svolgono sono felice di vedere operai e imprenditori della nostra città, che mettono un impegno doppio, perchè non solo svolgono il loro lavoro con professionalità, ma sanno che il comune ha voluto con forza che a fare quel lavoro fosse una ditta locale, e quindi dobbiamo dimostrare anche che sarà fatto superbene.

IMG 20150126 WA019

Certo, la grandezza della crisi economica non può essere combattuta solo con questo strumento, né questo può rappresentare una svolta decisiva per l'occupazione, ma certamente è un sostegno forte ai nostri imprenditori.

            Pensare che siamo riusciti a mettere nell'economia della nostra città quasi 600.000 euro nel 2014, e che continueremo quest'anno, significa per me avere la prova concreta che stiamo lavorando per fare uscire Paternò dalla condizione di immobilismo in cui era piombata negli anni scorsi. E si tratta di risorse che stiamo spendendo per fare interventi utilissimi, spesso lavori trascurati da tempo, che renderanno anche più vivibili e sicure scuole, luoghi pubblici, strade... Anzi tra poco facciamo un riepilogo dei lavori svolti. Credo aiuti.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Mauro Mangano Sindaco

Newsletter

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register
Terms and Condition

Compila il form d'iscrizione alla newsletter. Tutti i campi contrassegnati con un asterisco (*) sono obbligatori. Inserisci un indirizzo e-mail valido. Riceverai un messaggio di conferma iscrizione alla newsletter.


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.