Rassegna stampa | 15 al 21 Settembre

Vota questo articolo
(0 Voti)
Rassegna stampa | 15 al 21 Settembre

Continua il percorso iniziato dall’Amministrazione comunale per la valorizzazione del patrimonio geologico di Paternò. Il 23 settembre si compirà infatti un altro passo significativo per l’iscrizione delle Salinelle nel catalogo regionale dei geositi, ovvero i luoghi di interesse geologico riconosciuti e tutelati dalla Regione Sicilia, con un sopralluogo, a Paternò, da parte della commissione di tecnici inviata da Palermo che si occuperà di valutare il perimetro dell’area dei vulcanetti di fango.

La settimana appena trascorsa è stata segnata soprattutto dalla visita della Santa Reliquia Ufficiale Pellegrina di S. Giovanni Paolo II. Un momento intensamente vissuto dalla città intera, che ha partecipato commossa ai vari appuntamenti organizzati per l’occasione dalla Parrocchia di S. Maria dell’Alto e dal Comune di Paternò. Particolarmente emozionante l’apertura dell’anno scolastico al cospetto del Santo Reliquiario, che si è tenuta nella chiesa di S. Barbara alla presenza di centinaia di studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Le altre news, in breve

  • Il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, interviene in merito alle ipotesi di rimpasto di Giunta postulate, in questi giorni, dagli organi di stampa.
  • Reinstallata la pensilina per gli autobus in corso Italia.
  • Riorganizzato il mercato tri-settimanale.Operatori dell’agro-alimentare spostati in via Torrisi. Dalla prossima settimana di nuovo attivi gli uffici dell’annona.

Queste ed altre notizie nella consueta rassegna stampa della settimana.

Buona lettura!!!

15 settembre 

Il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, interviene in merito alle ipotesi di rimpasto di Giunta postulate, in questi giorni, dagli organi di stampa.

Ecco le dichiarazioni del primo cittadino:

Mauro Mangano«Nessuna decisione definitiva è stata al momento presa, né in merito agli assessori che lasceranno il loro incarico né su chi li sostituirà, ma sono ancora in atto delle discussioni, in seno alla maggioranza, per delineare il futuro della Giunta municipale. Tutti gli assessori hanno espresso con chiarezza la propria disponibilità a rinunciare alla delega, dimostrandosi molto sensibili  e mettendo al primo posto il bene della città. Per quanto riguarda i nomi dei nuovi assessori e la loro provenienza da questo o quell’altro gruppo politico – continua Mangano – nulla è stato ancora deciso. Per ora siamo concentrati sulle azioni da intraprendere nel breve periodo per il bene di Paternò, che riguardano innanzitutto la chiusura del bilancio di previsione e la redazione del piano sui rifiuti. I nomi e le poltrone – conclude il sindaco – sono problemi di secondaria importanza».

Le Salinelle presto nel catalogo regionale dei Geositi.

Il 23 settembre sopralluogo della commissione regionale per valutare il perimetro e l’interesse scientifico dell’area dei vulcanetti di fango.

Prosegue l’iter per l’iscrizione delle Salinelle di Paternò nel catalogo regionale dei Geositi, ovvero i luoghi di interesse geologico riconosciuti e tutelati dalla Regione Sicilia, che li ha istituiti con apposito decreto nel giugno del 2012.

È infatti previsto per il 23 settembre prossimo, alle ore 11.00, un sopralluogo da parte della commissione regionale inviata dall’Assessorato all’Ambiente, finalizzato alla valutazione del perimetro dei Geositi e del loro interesse scientifico. Il sopralluogo rappresenta l’ultima tappa prima dell’iscrizione, tramite decreto, dell’area dei vulcanetti di fango nel catalogo regionale. Un riconoscimento non soltanto formale, ma che consentirebbe al Comune paternese di avere un più facile accesso ai finanziamenti, anche a livello europeo, volti alla salvaguardia del patrimonio geologico di cui il territorio cittadino è ricco.

Tre i luoghi che verranno visitati  dai tecnici della Regione: le Salinelle del Fiume, dei Cappuccini (vicine allo stadio) e il cono vulcanico della Collina Storica di Paternò. Ad accompagnarli ci saranno, fra gli altri, i funzionari degli uffici comunali, il sindaco Mauro Mangano e il consigliere Giovanni Parisi, fra coloro che hanno presentato l’auto-candidatura delle Salinelle per l’iscrizione al catalogo regionale.

La commissione inviata da Palermo, oltre a vagliare i requisiti dei siti naturalistici ai fini dell’inserimento nella lista dei Geositi, valuterà anche l’interesse scientifico di ciascuno di essi, che potrebbe essere stimato “a livello mondiale” per le Salinelle del Fiume e dei Cappuccini, e “nazionale” per la Collina Storica.

La procedura per l’iscrizione delle Salinelle alla lista dei siti geologici da tutelare viene seguita dall’attuale Amministrazione sin dall’ottobre del 2012, quando il Comune inviò una richiesta formale alla Regione, segnalando la presenza, nel territorio paternese, di ben cinque luoghi di interesse scientifico, che comprendono, oltre alle Salinelle vicine allo stadio, anche la Collina Storica, le Salinelle del fiume, l’area della Roccia di Pietralunga e quella della Fonte Maimonide. La pratica è attualmente all’attenzione dell’Assessorato regionale all’Ambiente e al territorio e nel frattempo, nell’aprile scorso, si è tenuta a Paternò una conferenza stampa sul tema dei Geositi, promossa dal Comune, a cui hanno preso parte il ricercatore dell’INGV Salvatore Giammanco, il professor Giuseppe Mandrone, della Facoltà di Scienze Geologiche dell’Ateneo di Torino e Serafina Carbone, professore associato di Geologia Strutturale presso l’Università degli Studi di Catania e membro della commissione tecnico scientifica dei Geositi per la Regione Sicilia. A dimostrare il forte interesse che le Salinelle rivestono per la comunità scientifica.

Nel frattempo, grazie al lavoro dell’Amministrazione comunale molti passi avanti sono stati compiuti per la tutela dell’area dei vulcanetti di fango vicina allo stadio “Falcone-Borsellino”, che nei mesi scorsi è stata totalmente ripulita dai rifiuti presenti e dotata di telecamere per la videosorveglianza.

«Ci siamo prefissi da subito l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare questo bene comune e tutta l’area che lo circonda – evidenzia il sindaco di Paternò, Mauro Mangano – e finalmente cominciamo a raccogliere i frutti del lavoro svolto. Ci auguriamo che anche la commissione regionale si renda conto che c’è un interesse molto forte, da parte della nostra comunità, nei confronti del nostro patrimonio geologico».

«Insieme ai tecnici inviati dalla Regione – afferma il consigliere comunale Giovanni Parisi – verificheremo la perimetrazione delle Salinelle che abbiamo già inviato a Palermo nei mesi scorsi e l’importanza, a livello scientifico, dei vari siti geologici presenti sul nostro territorio. In questi due anni – continua Parisi – abbiamo lavorato all’istituzione del Parco delle Salinelle, e il nostro auspicio è di riuscire ad inserire nella stesso circuito dei Geositi anche Fonte Maimonide, della cui riapertura ci stiamo occupando, il museo della Civiltà Contadina, l’area della Fonte Monafria e la zona dei Mulini».


16 settembre

È arrivata la S. Reliquia di S. Giovanni Paolo II

Grande festa e commozione per la comunità religiosa di Paternò.

PontificaleUna folla di fedeli festanti ed emozionati ha accolto, ieri sera a Paternò, la S. Reliquia Ufficiale Pellegrina di S. Giovanni Paolo II. Grande l’affetto dimostrato dai numerosissimi devoti per un papa che ha lasciato un segno indelebile nella storia recente.

A presentare il Santo Reliquiario, contenente il sangue del pontefice polacco, il prevosto della Parrocchia di S. Maria dell’Alto, don Salvatore Alì.  «Siamo pronti ad aprire i nostri cuori a San Giovanni Paolo II – ha affermato il parroco – , ci attendono giorni intensi da vivere con le famiglie ma soprattutto con i nostri giovani, ai quali il pontefice amava rivolgersi».

Ad accogliere la S. Reliquia, in piazza, c’erano anche le autorità militari e civili, con in testa il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, la Giunta municipale e il Consiglio Comunale.

S Reliquia processioneLa reliquia è stata condotta in processione lungo tutto il corso principale, fino a piazza Indipendenza. Qui, davanti alla chiesa dell’ex Monastero adornata da una grande effigie del Santo, è stato celebrato il Solenne Pontificale, presieduto dall’arcivescovo di Catania, Monsignor Salvatore Gristina. Prima della Santa Messa, il sindaco ha salutato i fedeli e donato la cera per la lampada che arderà dinnanzi alla reliquia per tutti i giorni della sua presenza a Paternò.

«Siamo emozionati perché questo è un momento importante per la nostra città – ha detto il primo cittadino  nel suo discorso -, nel quale vogliamo rinnovare il messaggio che ci ha lasciato papa Giovanni Paolo II, il quale affermava che i cattolici possono dare un contributo determinante alla crescita non solo religiosa, ma anche civile, dell’individuo. Mi auguro – ha continuato Mangano – che questi giorni consentano alla città tutta di ritrovare unità e senso di appartenenza».

Il fitto programma di eventi, organizzato dalla Parrocchia di S. Maria dell’Alto e dal Comune, continuerà per tutta la durata della permanenza della Reliquia in città. Oggi, un importante appuntamento alle ore 18.30, presso la chiesa dell’ex Monastero, dove la S. Messa verrà presieduta da Monsignor Slawomir Oder, postulatore della causa di canonizzazione di S. Giovanni Paolo II. A seguire, alle ore 20.00, sempre all’interno della chiesa, si terrà la conferenza dal titolo “Un Santo di nome Giovanni”, con un relatore d’eccezione, il giornalista del TG1 e autorevole vaticanista Fabio Zavattaro.

Reinstallata la pensilina per gli autobus in corso Italia.

pensilina corso italiaNon dovranno più aspettare  esposti alle intemperie i numerosi studenti pendolari, paternesi e non solo, che ogni giorno stazionano in corso Italia, in attesa che il proprio autobus li conduca a scuola o li riporti a casa. È stata infatti reinstallata stamani, nel parcheggio vicino alla piscina comunale Giovanni Paolo II, la pensilina rimossa anni fa perché distrutta dai vandali.

Ad assistere ai lavori c’erano il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, l’assessore Agostino Borzì, i consiglieri comunali Ivan Furnari e Nino Calabrò.

furnari calabro mangano borziCon il contributo dei due consiglieri, i resti della vecchia pensilina, conservati in un deposito comunale, sono stati recuperati e assemblati nuovamente. Oggi, l’ultimo step con l’installazione della tettoia in corso Italia, che verrà perfezionata con dei pannelli posteriori che la proteggano dalla pioggia.

«In concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico siamo riusciti, grazie alla collaborazione dei consiglieri Furnari e Calabrò, a reinstallare la pensilina per gli autobus – afferma il sindaco di Paternò, Mauro Mangano. Siamo contenti di aver finalmente potuto dare seguito alla richiesta che alcuni studenti ci avevano fatto».


18 settembre

Un inizio d’anno speciale per gli studenti paternesi.

Le scuole della città riunite, stamani, al cospetto della Sacra Reliquia di S. Giovanni Paolo II.

cerimonia scuoleUna giornata che resterà a lungo nella memoria degli studenti e dei docenti paternesi, appartenenti alle scuole di ogni ordine e grado, che stamani hanno avuto il grande privilegio di celebrare l’inizio dell’anno scolastico al cospetto della Sacra Reliquia di S. Giovanni Paolo II, in visita in città fino a questa sera. L’iniziativa, organizzata dall’Assessorato alla Pubblica istruzione, avrebbe dovuto svolgersi all’aperto, in piazza Indipendenza, ma a causa delle condizioni meteo incerte il tutto è stato spostato all’interno della chiesa dedicata a Santa Barbara.

A condurre il Sacro Reliquiario, contenente il sangue del Pontefice polacco, all’interno della chiesa gremita di studenti, sono state le autorità civili, con il sindaco, Mauro Mangano, l’assessore alla Pubblica istruzione, Flavia Indaco, il presidente della IV Commissione consiliare, Antonio Arena. A partecipare all’evento, presentato dalla giornalista Francesca Putrino, anche il prevosto della Parrocchia di S. Maria dell’Alto, don Salvatore Alì, il vicesindaco, Carmelo Palumbo e i membri della Commissione Consiliare alla Pubblica istruzione. Intensi ed emozionanti i momenti che hanno caratterizzato la cerimonia,  cominciata con l’augurio e la preghiera per un buon inizio d’anno scolastico, a cui sono seguiti il canto dell’Inno nazionale da parte degli studenti, un riconoscimento per i centisti degli istituti superiori e vari spazi dedicati alla preghiera e alla riflessione sulla figura del Papa divenuto Santo.

«La visita della S. Reliquia ha fatto sì che tutte le scuole cittadine potessero cominciare insieme il cammino di quest’anno,  all’insegna  dell’unione – afferma l’assessore alla Pubblica istruzione, Flavia Indaco –. È stata una cerimonia entusiasmante, commovente il modo in cui tutti i bambini, alla fine della manifestazione, hanno voluto rendere personalmente omaggio al S. Reliquiario. Ringrazio l’Anpas, la Misericordia e la Polizia Municipale per l’impeccabile servizio d’ordine».

Moltissimi gli studenti di ogni età che hanno occupato i banchi della chiesa dedicata alla Santa Patrona di Paternò per assistere all’emozionante momento. Alcuni di loro hanno potuto anche partecipare in prima persona, esibendosi con i propri strumenti musicali, nell’orchestra guidata dal Maestro Salvatore Coniglio. La cerimonia si è conclusa con un simbolico suono della campanella, che ha dato ufficialmente il via al nuovo anno scolastico. «I giovani erano fra i principali interlocutori a cui Papa Giovanni Paolo II si rivolgeva – afferma il sindaco di Paternò, Mauro Mangano -, era perciò nostro dovere coinvolgere le scuole in questo importante evento che la città sta vivendo. Ringrazio il prevosto  - conclude Mangano - per averci dato la possibilità di coinvolgere le tante anime della città, nonostante i pochi giorni di permanenza della S. Reliquia a Paternò».

La Reliquia in visita alla piscina comunale dedicata al Pontefice polacco.

cerimonia piscinaFra le varie tappe compiute dal S. Reliquario, non poteva mancare una visita alla piscina comunale, dedicata proprio a Giovanni Paolo II, dove la Reliquia è stata accolta dall’assessore allo Sport, Alessandro Cavallaro, dal suo predecessore, Gianfranco Romano e dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Flavia Indaco. Presenti all’iniziativa anche il presidente regionale della Fin, Sergio Parisi, alcuni atleti e personale dell’impianto sportivo, nonché l’associazione  Città Viva con il suo presidente, Grazia Scavo.

«Non potevo fare a meno di rendere omaggio alla figura di S. Giovanni Paolo II, che ho avuto l’onore di conoscere di persona in occasione del Giubileo del 2000 – sottolinea l’assessore allo Sport, Alessandro Cavallaro -, per questo ho organizzato questa iniziativa, coinvolgendo anche il mio predecessore, Gianfranco Romano, che ha intitolato la piscina a Papa Wojtyla, il quale più volte, nel corso della sua vita, ha dimostrato un grande amore per lo sport, praticando varie discipline in prima persona».


19 settembre

Paternò. Riorganizzato il mercato tri-settimanale.

Operatori dell’agro-alimentare spostati in via Torrisi. Dalla prossima settimana di nuovo attivi gli uffici dell’annona.

mercato trisettimanaleNovità per il mercato tri-settimanale di Paternò, dove gli operatori del settore agroalimentare sono stati spostati nel tratto iniziale di via Torrisi, strada che costeggia lo stadio Falcone-Borsellino. La scelta è stata dettata principalmente dalla necessità di liberare lo spiazzo che si trova nei pressi di via dei Coralli, che potrà essere utilizzato come area di sosta per le auto degli avventori.

«In questo modo – spiega il sindaco di Paternò, Mauro Mangano – abbiamo reso il mercato più comodo e sicuro. I clienti potranno sfruttare l’area di sosta davanti allo stadio libera dalle bancarelle, evitando di parcheggiare sulla vicina via dei Coralli, una bretella stradale spesso percorsa anche da mezzi pesanti e che può rappresentare un rischio per la sicurezza degli avventori del mercato».

mercato trisettimanale 1In tutto, sono 23 gli operatori del settore agroalimentare che sono stati trasferiti in via Torrisi, anche se la riorganizzazione dell’area mercatale ha reso necessario lo spostamento di altri ambulanti.

«Questa decisione – sottolinea l’assessore alle Attività produttive, Agostino Borzì - si inserisce in un più generale piano di razionalizzazione del mercato tri-settimanale di Paternò, con l’obiettivo di renderlo più compatto e funzionale. Lo spostamento degli stalli – continua Borzì – è avvenuto con la collaborazione degli espositori, con i quali abbiamo discusso per trovare una collocazione adeguata, senza che vi fossero imposizioni dall’alto».

Negli ultimi mesi sono state diverse le azioni messe in campo dall’Amministrazione comunale per migliorare l’area mercatale, fra le quali la messa in funzione dei servizi igienici. E un’altra novità è in vista. La prossima settimana verranno infatti attivati gli uffici della polizia municipale annonaria, dove si terranno i sorteggi per gli stalli. Nei locali verranno trasferiti anche alcuni impiegati comunali, con il compito di recuperare gradualmente i debiti pregressi degli operatori indietro con i pagamenti della Tosap.

Altro in questa categoria: « Titolo Cose »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Mauro Mangano Sindaco

Newsletter

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register
Terms and Condition

Compila il form d'iscrizione alla newsletter. Tutti i campi contrassegnati con un asterisco (*) sono obbligatori. Inserisci un indirizzo e-mail valido. Riceverai un messaggio di conferma iscrizione alla newsletter.


Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.