Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...

Quando la vita ti viene a trovare

Lucrezio, Seneca, due...

Il virus della rimozione covid-3 (o come non...

- Il virus della...

IN VIA

Il virus della rimozione covid-3 (o come non...

- Il virus della rimozione. Credo appartenga allo stesso ceppo del virus del fatalismo, ma è più...
Read More...

Il virus della sopravvivenza covid-2 (o come il...

- Chiusi a casa, regrediti psicologicamente nel grembo domestico, con una vaga sindrome da...
Read More...

Il Virus del fatalismo - covid-1 (o come...

- La rivelazione del fatalismo. È riassunta nella diffusione della frase “Andrà tutto bene”. Una...
Read More...

Il virus rivelatore - covid-0 (o come il virus...

- L'esplosione della pandemia del virus covid-19 è un evento drammatico ed epocale. Uno di quei...
Read More...

Autonomia differenziata, regionalizzazione...

NAPOLI, 8 NOVEMBRE 2019 L’esame delle proposte di intesa sull’autonomia differenziata riguardo la...
Read More...

Scelte

Federazione dei Verdi L'impegno politico è una parte indissolubile della mia vita quotidiana, lo è...
Read More...

Accogliere è crescere

Ho letto su alcuni organi di informazione che a Paternò dovrebbe essere aperto un centro di...
Read More...

Pozzo Currone

Riqualificata la zona mercatale di Pozzo Currone Un finanziamento europeo, di qualche anno fa, ha...
Read More...

Operazione “The end”

L’Amministrazione comunale paternese esprime soddisfazione per la sentenza dell’operazione “The...
Read More...

IN CLASSE

Dantedi

Un gioco, se volete, un modo per stare insieme, anche distanti, nel nome di Dante e della poesia.
Read More...

Didattica da toccare

- Didattica è il termine con cui indichiamo la pratica dell'insegnamento. È anche il nome che...
Read More...

IN PAGINA

Quando la vita ti viene a trovare

Lucrezio, Seneca, due scrittori diversissimi, catalogati nelle distanti fazioni di stoici ed...
Read More...

Il taccuino di Bento

di John Berger La protesta non è innanzitutto un sacrificio fatto in nome di un futuro diverso e...
Read More...

Il gioco del silenzio

di Carlo Sini Più riguardo a "Il gioco del silenzio". Una grande, compatta, pulita riflessione sul...
Read More...

Il tempo è un bastardo

di John Berger Il tema non è originale: il tempo passa, e trasforma ogni cosa. Il romanzo di...
Read More...

Da a a x. Lettere di una storia

di John Berger La tensione lirica di questo libro è molto alta, berger sa unire delicatezza e...
Read More...

Congedo ordinario

di Gilberto Severini La storia di un uomo letta alla luce di un'unico costante filo conduttore,...
Read More...

La preghiera semplice di Francesco

di L. Boff - Cittadella editrice La cosiddetta Preghiera Semplice non è stata scritta da...
Read More...

Un libro, ogni tanto

Arriva il 15 agosto anche per poter leggere un libro, tutto in una volta, come si faceva un tempo....
Read More...

A cosa servono gli amori infelici?

DI G. Severini - Playground Bel libro, una scrittura solida, tranquilla, che non cerca effetti...
Read More...

Dopo la breve interruzione estiva, torna la rassegna stampa sulle più importanti notizie relative al lavoro dell’Amministrazione comunale di Paternò.

La settimana appena trascorsa è stata ricca di novità. Si parte con l’importante finanziamento di 40 mila euro che consentirà alla città di dotarsi di tre nuovi hot spot, installati in altrettanti luoghi pubblici, grazie ai quali sarà possibile collegarsi gratuitamente ad internet, utilizzando dispositivi propri.

Parliamo ancora di finanziamenti, ma stavolta si tratta di scuole: più di 800 mila euro arriveranno a Paternò, grazie ad un contributo CIPE atteso da tempo, e che verrà destinato alla messa in sicurezza del IV Circolo Didattico e della sede distaccata del III, in via Pitrè.

Ma non finisce qui, ecco le altre notizie della settimana, in breve:

  • Paternò, la Giunta approva il nuovo regolamento del commercio sulle aree pubbliche

    Previsti più di 70 nuovi stalli su tutto il territorio cittadino.
  • Paternò, pulizia straordinaria della città riprende dopo la pausa estiva

    Le operazioni al momento concentrate sui due cimiteri e sulle arterie viarie di zona Ardizzone. Ripulita la fontana di piazza della Regione.

Tutte le altre news nella consueta rassegna stampa…

18 agosto

A Paternò Wi-Fi gratuito nel centro storico.

Tre nuovi hotspot per il collegamento ad internet saranno installati grazie ad un finanziamento di 40 mila euro proveniente dalla Regione.

L’Amministrazione comunale continua il proprio lavoro per consentire libero accesso alla rete internet nella città di Paternò. Tre nuovi punti hotspot, per la navigazione gratuita, verranno infatti installati in altrettanti edifici pubblici per permettere a visitatori e cittadini di ottenere informazioni utili sugli edifici stessi e sugli eventi in programma al loro interno e, più in generale, in città. Il progetto sarà possibile grazie ad un finanziamento, pari a 40 mila euro, che il Comune di Paternò ha ottenuto e che verrà erogato dall’Assessorato regionale all’Agricoltura, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia.

I punti infotelematici verranno collocati, come detto, in tre edifici pubblici. Si tratta di Palazzo Alessi, per servire piazza Umberto, Palazzo delle Arti, con possibilità di collegarsi ad internet anche dall’antistante piazzetta e all’interno della Biblioteca Comunale “G.B. Nicolosi”. Attraverso gli hotspot, l’utente potrà, utilizzando dispositivi propri come smartphone, tablet o pc, collegarsi ad un portale su cui potrà reperire informazioni di tipo turistico, per esempio sulla storia degli edifici, ma anche ricevere notizie sugli eventi in programma in città ed in generale sulla vita del Comune. L’utente potrà altresì sfruttare gli hotspot per accedere liberamente alla rete internet, un duplice servizio, dunque, rivolto sia al visitatore che al cittadino, che andrà ad integrare progetti già in cantiere, che riguardano la collocazione di punti free wi-fi in altri luoghi della città, come il parco Giovanni XXIII, e l’installazione di totem turistici. Grazie al progetto, verrà così migliorata l’accessibilità alla rete in alcuni edifici pubblici della città: è il caso della biblioteca, dove il nuovo hotspot permetterà di collegarsi ad internet sia all’interno dell’edificio che nei dintorni di esso.

«Un altro importante finanziamento per la città – commenta l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Paternò, Carmelo Palumbo - ottenuto grazie al lavoro dell’Amministrazione e degli uffici e che ci consente di proseguire sulla strada finora intrapresa, che va nella direzione del rilancio turistico di Paternò. Nell’era di internet – continua Palumbo - tutti hanno diritto ad avere pari opportunità di accesso alla rete e grazie alle somme erogate dalla Regione, potremo migliorare in modo significativo la qualità dei servizi al cittadino e al visitatore, adeguandoli ai tempi».

20 agosto

Scuole, in arrivo finanziamenti CIPE per 812 mila euro.

Le somme sono destinate al IV e al III Circolo. Intanto, Comune al lavoro per interventi di manutenzione alla Marconi e G.B. Nicolosi, in vista del nuovo anno scolastico.

Ci sono voluti diversi anni, ma alla fine una buona, anzi ottima, notizia è giunta per due istituti scolastici paternesi. Parliamo del IV Circolo Didattico di viale Kennedy e della succursale del III Circolo sita in via Pitrè, per i quali sono stati assegnati con decreto due finanziamenti CIPE, per un importo pari, rispettivamente, a 578 mila e 234 mila euro.

L’iter che ha portato all’assegnazione dei fondi risale al lontano 2009, quando una commissione appositamente istituita dal Governo compì sopralluoghi in tutte le scuole d’Italia, per verificare la necessità di interventi di messa in sicurezza. Fra le scuole selezionate nella provincia di Catania, ci furono appunto il IV Circolo e la succursale del III, che oggi potranno godere dell’importante contributo.

Per quanto riguarda l’istituto di zona Ardizzone, il Comune di Paternò prevede di utilizzare le somme del Ministero per eliminare le cause d’infiltrazione d’acqua su tutta la copertura dell’edificio, per l’integrazione della controsoffittatura, per la sostituzione degli infissi esterni e infine per interventi di manutenzione volti a migliorare la vivibilità degli ambienti scolastici. Anche per la sede distaccata del III Circolo si prospettano interventi simili, volti principalmente ad eliminare le cause delle infiltrazioni.

«Questi finanziamenti – afferma il sindaco di Paternò, Mauro Mangano – sono la dimostrazione che la continuità amministrativa, se finalizzata al raggiungimento di obiettivi importanti, non può che dare i suoi buoni frutti. Le somme che riceveremo ci consentiranno di portare avanti il progetto scuole sicure, su cui questa Amministrazione lavora da tempo, con la speranza di poter acquisire, per tutti gli istituti cittadini, tutte le certificazione riguardanti la sicurezza».

Nel frattempo continuano i lavori negli altri circoli didattici. In atto anche interventi di manutenzione in tutte le scuole della città in vista del nuovo anno scolastico.

Entro settembre, si prevede di completare i lavori presso la succursale del I Circolo e la sede centrale del II, mentre al plesso centrale del I il cantiere verrà chiuso entro l’anno solare, anche se si sta cercando di svolgere in queste settimane il grosso dei lavori, per evitare di intralciare il normale svolgimento delle attività didattiche.

Intanto, sul fronte delle altre scuole, sono in corso diversi interventi di manutenzione, in previsione dell’inizio del nuovo anno. All’Istituto Comprensivo “Guglielmo Marconi”, sede di via Verga, sono state sistemate due aule, interdette per diversi anni a causa di infiltrazioni d’acqua e che da settembre saranno regolarmente utilizzabili. Sempre al plesso principale del Marconi, sistemati i servizi igienici accanto alle aule che ospiteranno le classi della materna della sede Falconieri, vittima di diversi raid vandalici: i bagni, inizialmente previsti per studenti di scuola secondaria, sono stati adeguati alle esigenze dei piccoli alunni dell’asilo, che da settembre verranno spostati nell’edificio di via Verga. Interventi anche al plesso centrale dell’Istituto Comprensivo “G.B. Nicolosi”, dove si lavora per eliminare le infiltrazioni di acqua e ritinteggiare alcuni locali.

«Vogliamo assicurarci che tutto sia in ordine in previsione del nuovo anno scolastico – evidenzia l’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Paternò, Flavia Indaco – pertanto in queste settimane stiamo effettuando una serie di sopralluoghi che toccherà tutte le scuole del Comune, per avere un quadro chiaro degli interventi più urgenti».

Pulizia Scalilli, il sindaco Mangano risponde al consigliere Cirino.

«L’operazione è frutto della collaborazione fra il nostro Comune e quello di Ragalna»

Il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, risponde alle dichiarazioni rese alla stampa dal consigliere Piero Cirino, in merito alla bonifica di un’arteria viaria di contrada Scalilli, interessata dallo scarico abusivo di rifiuti e bisognosa d’interventi di manutenzione.

«Il consigliere Cirino si complimenta con il primo cittadino di Ragalna, ma forse non sa che la pulizia della strada in questione rientra nell’ambito di un protocollo d’intesa firmato da me e dal sindaco Chisari – precisa Mangano -, in virtù del quale il nostro comune si è occupato della rimozione delle micro-discariche, e proseguirà nelle attività di controllo e repressione dei trasgressori, mentre quello di Ragalna ha provveduto allo scerbamento e alla manutenzione del manto stradale».

Come già reso noto dall’Amministrazione comunale nelle scorse settimane, il Comune di Paternò, congiuntamente a quello di Ragalna, ha sottoscritto un protocollo d’intesa volto a superare insieme le problematiche di viabilità, sicurezza e controllo delle zone di confine lungo l’asse di collegamento della strada Paternò-Ragalna. Tramite la convenzione, i vertici delle due amministrazioni si sono impegnati alla collaborazione reciproca negli interventi da effettuare sulla bretella che collega i due comuni, in modo particolare nel tratto di connessione tra la via Pietro Micca e lo svincolo per la S.S. 284, in territorio di Scalilli, occupandosi della manutenzione del manto stradale, della pulizia delle micro-discariche e dell’installazione di impianti di videosorveglianza.

«Polemiche simili – continua Mangano – dimostrano purtroppo l’incapacità di apprezzare lo spirito di collaborazione, che nel caso specifico ha portato, in pochissimo tempo, a risolvere una questione che riguardava entrambi i Comuni e che finalmente ha trovato una soluzione».

21 agosto

Paternò, la Giunta approva il nuovo regolamento del commercio sulle aree pubbliche

Previsti più di 70 nuovi stalli su tutto il territorio cittadino.

La Giunta del Comune di Paternò ha dato il via libera al nuovo regolamento del commercio sulle aree pubbliche.

La delibera approvata amplia notevolmente le aree destinate ai mercatini rionali, istituendo, su tutto il territorio cittadino, più di 70 nuovi stalli da destinare agli ambulanti. Fra le zone individuate, alcune sono del tutto nuove, altre invece, già previste dal vecchio piano, sono state ampliate. Fra di esse figurano corso Italia, piazza Don Pino Puglisi, via Mediterraneo, le piazze Nino La Russa, Martiri di Nassyria, del Tricolore e ancora via XIV Luglio 1943.

Fra le zone designate, alcune di esse sono state destinate all’installazione di chioschi per la somministrazione di cibo e bevande, una di queste è prevista all’interno del parco Giovanni XXIII, meglio noto come parco del Sole.

Il nuovo regolamento del commercio, delineato dalla Giunta insieme all’VIII Commissione Consiliare alle Attività produttive, mira soprattutto a regolarizzare, ove possibile, situazione già esistenti, tenendo conto delle necessità degli operatori del settore.

«Il regolamento vuole essere uno strumento condiviso con la città – dichiara l’assessore alle Attività produttive del Comune di Paternò, Agostino Borzì –, infatti molte delle aree individuate ci sono state segnalate dagli stessi ambulanti, che un anno fa sono stati invitati da questa Amministrazione a regolamentare la propria posizione. Il nostro augurio – aggiunge Borzì - è che questo piano commerciale possa servire a portare ordine e legalità in un settore da troppo tempo non sotto controllo».

Soddisfatto per il nuovo regolamento anche il presidente della Commissione Consiliare alle Attività produttive, Salvatore Campisano: «Grazie al lavoro da noi svolto, in sinergia con l’Amministrazione, siamo riusciti a dare alla città un ulteriore atto in grado di creare sviluppo e possibilità di lavoro per i nostri cittadini. Ci auguriamo – conclude Campisano – che gli operatori del settore sfruttino questa occasione nell’interesse di tutta la collettività».

 

23 agosto

Paternò, pulizia straordinaria della città riprende dopo la pausa estiva.

Le operazioni al momento concentrate sui due cimiteri e sulle arterie viarie di zona Ardizzone. Ripulita la fontana di piazza della Regione.

Riprendono a pieno ritmo le operazioni di spazzamento delle strade nella città di Paternò, e con esse anche la pulizia dei due cimiteri e di altri luoghi pubblici. Dopo la breve interruzione estiva, che ha causato qualche disservizio dovuto alla carenza di personale, soprattutto nella settimana di Ferragosto, gli operai della Dusty, la ditta che gestisce il servizio rifiuti per conto del comune etneo, si sono rimessi di nuovo all’opera.

E così in questi giorni i lavori di pulizia straordinaria si sono concentrati soprattutto sul quartiere Ardizzone, dove gli operatori ecologici hanno provveduto, con mezzi meccanici e manualmente, allo spazzamento di viale Alcide De Gasperi; nei prossimi giorni le operazioni continueranno su viale Kennedy e Corso del Popolo.

«A causa della carenza di personale dovuta alle ferie estive – evidenzia il sindaco di Paternò, Mauro Mangano – nelle ultime settimane le attività di spazzamento delle strade sono andate un po’ a rilento, adesso stiamo cercando di recuperare velocemente il terreno perduto».

Pulizia straordinaria anche per lafontana di piazza della Regione, totalmente bonificata dai rifiuti presenti all’interno. Nel frattempo, ripresi i lavori di pulizia anche per i due cimiteri della città: le operazioni sono state ultimate in quello monumentale, sulla collina storica, mentre sono in fase di completamento nel luogo sacro di via Balatelle.

«In queste settimane il rallentamento delle attività di spazzamento nei due cimiteri è dovuto anche al fatto che abbiamo concentrato gran parte delle energie sulla villa Moncada, in vista della Fiera di Settembre – sottolinea l’assessore ai Servizi cimiteriali, Agostino Borzì –, adesso stiamo cercando di assicurare nuovamente un servizio regolare all’interno dei luoghi sacri e nel cimitero nuovo gli operai del comune stanno provvedendo anche alla manutenzione del verde, con attività di potatura delle piante presenti».

 

fontana_piazza_della_regione
IV_circolo
Mauro_Mangano_sindaco
mercato_trisettimanale
piazza_umberto

PAROLE D'ORDINE

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la cultura del mediterraneo si fondi su “memorie” che costruiscono identità nomadi,...
Read More...

Piazze, tribune, teatri del Mediterraneo

Piazze, tribune, teatri del Mediterraneo: dalla qualità dello spazio pubblico alla qualità della...
Read More...

Le differenze, la scuola italiana, una cosa...

In effetti ciò che sta succedendo su alcuni aspetti della riforma della scuola qualche dubbio...
Read More...

Globalizzazioni

Una volta ciò che accadeva nel mondo era importante, agitava le coscienze e perfino la lotta...
Read More...

Pazienza

Gabriella Caramore ha scritto un bel libro intitolato Pazienza, ricchissimo di spunti su molti...
Read More...

Questione morale

La questione morale. Il film di Walter Veltroni ha fatto tornare di moda Enrico Berlinguer , la...
Read More...

Cittàteatro

La città teatro, ovvero Santo Parisi, carnevale, e il grande palcoscenico. Carnevale è arrivato e...
Read More...

La vita è là

La vita è la giovane mamma che si alza alle 4 di mattina per andare a lavorare in panificio,...
Read More...

Perfetta letizia e politica

Gli appunti del gruppo di lavoro che ho guidato ad Assisi, il 2 novembre, all'interno del convegno...
Read More...

se ha bisogno di ulteriori informazioni, sentiti libero di contattarmi

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...