Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...

Quando la vita ti viene a trovare

Lucrezio, Seneca, due...

Il virus della rimozione covid-3 (o come non...

- Il virus della...

IN VIA

Il virus della rimozione covid-3 (o come non...

- Il virus della rimozione. Credo appartenga allo stesso ceppo del virus del fatalismo, ma è più...
Read More...

Il virus della sopravvivenza covid-2 (o come il...

- Chiusi a casa, regrediti psicologicamente nel grembo domestico, con una vaga sindrome da...
Read More...

Il Virus del fatalismo - covid-1 (o come...

- La rivelazione del fatalismo. È riassunta nella diffusione della frase “Andrà tutto bene”. Una...
Read More...

Il virus rivelatore - covid-0 (o come il virus...

- L'esplosione della pandemia del virus covid-19 è un evento drammatico ed epocale. Uno di quei...
Read More...

Autonomia differenziata, regionalizzazione...

NAPOLI, 8 NOVEMBRE 2019 L’esame delle proposte di intesa sull’autonomia differenziata riguardo la...
Read More...

Scelte

Federazione dei Verdi L'impegno politico è una parte indissolubile della mia vita quotidiana, lo è...
Read More...

Accogliere è crescere

Ho letto su alcuni organi di informazione che a Paternò dovrebbe essere aperto un centro di...
Read More...

Pozzo Currone

Riqualificata la zona mercatale di Pozzo Currone Un finanziamento europeo, di qualche anno fa, ha...
Read More...

Operazione “The end”

L’Amministrazione comunale paternese esprime soddisfazione per la sentenza dell’operazione “The...
Read More...

IN CLASSE

Dantedi

Un gioco, se volete, un modo per stare insieme, anche distanti, nel nome di Dante e della poesia.
Read More...

Didattica da toccare

- Didattica è il termine con cui indichiamo la pratica dell'insegnamento. È anche il nome che...
Read More...

IN PAGINA

Quando la vita ti viene a trovare

Lucrezio, Seneca, due scrittori diversissimi, catalogati nelle distanti fazioni di stoici ed...
Read More...

Il taccuino di Bento

di John Berger La protesta non è innanzitutto un sacrificio fatto in nome di un futuro diverso e...
Read More...

Il gioco del silenzio

di Carlo Sini Più riguardo a "Il gioco del silenzio". Una grande, compatta, pulita riflessione sul...
Read More...

Il tempo è un bastardo

di John Berger Il tema non è originale: il tempo passa, e trasforma ogni cosa. Il romanzo di...
Read More...

Da a a x. Lettere di una storia

di John Berger La tensione lirica di questo libro è molto alta, berger sa unire delicatezza e...
Read More...

Congedo ordinario

di Gilberto Severini La storia di un uomo letta alla luce di un'unico costante filo conduttore,...
Read More...

La preghiera semplice di Francesco

di L. Boff - Cittadella editrice La cosiddetta Preghiera Semplice non è stata scritta da...
Read More...

Un libro, ogni tanto

Arriva il 15 agosto anche per poter leggere un libro, tutto in una volta, come si faceva un tempo....
Read More...

A cosa servono gli amori infelici?

DI G. Severini - Playground Bel libro, una scrittura solida, tranquilla, che non cerca effetti...
Read More...

Se percorri via Baratta, a Paternò, alla fine del tuo percorso ti si para davanti un muro grigio e lungo, con un cancello vecchio, evidentemente abbandonato da tempo. È un edificio che molti anni fa era utilizzato da un ente regionale chiamato E.S.A., cioè Ente di Sviluppo Agricolo. Io lo ricordo sempre così, abbandonato e fatiscente, e così lo conosce il quartiere in cui è collocato, che più volte, negli anni scorsi, ha chiesto interventi per eliminare questo mostro di cemento ed il suo contenuto. Già, perchè all'interno ci sono ancora i materiali usati dall'ente, grandi recipienti di vetro un tempo contenenti sostanze tossiche utilizzate in agricoltura come insetticidi, e sicuramente dell'altro. Da decenni sento parlare di questo immobile, ma naturalmente non vi è alcun atto ufficiale fatto dal comune di Paternò.

Poco dopo il mio insediamento avevamo cercato di contattare l'E.S.A. per giungere a dei provvedimenti, ma nel frattempo l'E.S.A. è stato messo in dismissione e praticamente è diventato un ente inesistente, dopo una ricerca non semplice abbiamo saputo che la regione ha affidato i suoi beni al demanio regionale.

Così questa settimana sono andato personalmente a Palermo, individuando il funzionario regionale che può occuparsi di questa vicenda, e con lui concordando un sopralluogo dei luoghi, a seguito di una richiesta che formulerò nei prossimi giorni, illustrando i motivi di pericolo e urgenza che tra l'altro impongono di non perdere tempo.

Ma contemporaneamente dobbiamo tracciare una soluzione sull'area, ed ho personalmente chiesto al direttore regionale della protezione civile un parere sull'opportunità di utilizzare l'area che si libererebbe come area di raccolta o simile della protezione civile. Il direttore ha approvato questa idea, anzi ha sostenuto la necessità che in una zona così fitta di abitazioni e trafficata come quella della villetta ci sia uno spazio pubblico destinato alla sicurezza dei cittadini. Dimostrazione che affrontare i temi della protezione civile può migliorare la struttura intera della città e la sua vivibilità, perciò è importante che il nuovo piano di protezione civile, dopo 11 anni, venga rinnovato.

In definitiva:

  • abbiamo un referente preciso alla regione;

  • abbiamo una strategia di intervento su questo problema, e cominceremo a mettere nero su bianco atti scritti da parte del comune;

  • abbiamo un obiettivo concreto e fattibile definitivamente nell'arco di pochi anni;

  • ho la certezza che anche questo problema, dopo anni ed anni, verrà risolto.

PAROLE D'ORDINE

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la cultura del mediterraneo si fondi su “memorie” che costruiscono identità nomadi,...
Read More...

Piazze, tribune, teatri del Mediterraneo

Piazze, tribune, teatri del Mediterraneo: dalla qualità dello spazio pubblico alla qualità della...
Read More...

Le differenze, la scuola italiana, una cosa...

In effetti ciò che sta succedendo su alcuni aspetti della riforma della scuola qualche dubbio...
Read More...

Globalizzazioni

Una volta ciò che accadeva nel mondo era importante, agitava le coscienze e perfino la lotta...
Read More...

Pazienza

Gabriella Caramore ha scritto un bel libro intitolato Pazienza, ricchissimo di spunti su molti...
Read More...

Questione morale

La questione morale. Il film di Walter Veltroni ha fatto tornare di moda Enrico Berlinguer , la...
Read More...

Cittàteatro

La città teatro, ovvero Santo Parisi, carnevale, e il grande palcoscenico. Carnevale è arrivato e...
Read More...

La vita è là

La vita è la giovane mamma che si alza alle 4 di mattina per andare a lavorare in panificio,...
Read More...

Perfetta letizia e politica

Gli appunti del gruppo di lavoro che ho guidato ad Assisi, il 2 novembre, all'interno del convegno...
Read More...

se ha bisogno di ulteriori informazioni, sentiti libero di contattarmi

Biografia

Sono nato nel 1970. Vivo a Paternò, città di cui sono stato sindaco dal 2012 al 2017. Laureato in lettere classiche, insegnante per molti anni (un lavoro bellissimo), adesso dirigente scolastico.
Ho iniziato il mio impegno ecclesiale nei gruppi francescani, di cui ancora faccio parte, quello politico nella Rete, negli anni '90, insieme a quella generazione di siciliani che si è persuasa di riuscire ad assistere alla fine della Mafia, e perfino di contribuirvi. Lo penso ancora.
Mauro Mangano

Ultimi articoli

Dantedi

Un gioco, se volete, un...

Didattica da toccare

- Didattica è il...

Sradicamenti immemorabili

Ovvero di come la...